Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di chiara1
  • Blog di chiara1
  • : Il blog di chiara
  • Contatti

Testo Libero

8 agosto 2011 1 08 /08 /agosto /2011 12:03

La possibilità di portare con sé il proprio personal computer, sempre e ovunque in maniera semplice e senza ingombro, pur mantenendo sempre le stesse potenzialità, è oggi offerta dai netbook. Si tratta di PC di piccole dimensioni i quali racchiudono in poco spazio tutte le funzioni e le potenzialità essenziali di un normale personal computer.

Comodità

Per coloro i quali lavorano essenzialmente con il Pc, di conseguenza non possono fare a meno di esso durante la giornata, e nello stesso tempo devono necessariamente viaggiare per motivi di lavoro o quant'altro, i netbook risultano essere la soluzione ideale. Essi possono essere facilmente trasportati da un posto all'altro in maniera estremamente pratica, senza il bisogno di portare pesi eccessivi o ingombranti e assicurando la stessa funzionalità e potenza di un normale Pc. Ovviamente tutto questo è possibile grazie alle loro dimensioni ridotte ed essenziali (circa 250 x 24 x 185 per un peso che a mala pena supera il chilogrammo). In commercio sono oggi proposti una serie di netbook di dimensioni variabili (dagli 8 ai 10 pollici) e con funzioni di base leggermente differenti l'uno dall'altro, i quali offrono maggiore scelta sulla base delle proprie esigenze.

Acer Aspire One mini

I netbook Acer Aspire One mini, in tutte le possibili versioni proposte in commercio, sono datati di processore Intel Atom. È possibile trovare una serie di versioni che si caratterizzano per il diverso sistema operativo come per esempio, Windows Explorer, Windows XP, Windows 7. Ottimo monitor LCD a partire da 8.9 pollici (per i modelli fino al A150) e 10.1 pollici (dal modello D150). In tutte le versioni è presente la webcam integrata e microfono, utili per connessioni in video conferenze o per i semplici contatti tramite i social networks. Sempre a partire dal modello Acer Aspire One mini D 150, è presente una memoria di 1 GB con possibilità di espanderla (tramite SD) fino a un massimo di 2 GB. Inoltre, gli ultimi netbook Acer, sono anche dotati di bluetooth, non più opzionale (come veniva proposto fino al modello acer Aspire One D 150). In tutte le sue versioni, con o senza gli accessori aggiuntivi le potenzialità, la affidabilità e le garanzie di adoperare un vero e proprio personal computer sono assicurate.

1 An Acer Aspire 4930G laptop opened, showing the Wikipedia Home Page.Acer Aspire One
Repost 0
27 luglio 2011 3 27 /07 /luglio /2011 22:52

I notebook, grazie alle loro dimensioni ridotte (ovviamente rispetto ai PC della vecchia generazione), sono facilmente trasportabili ed estremamente comodi proprio per questo. Ma nonostante tutto, ci sono alcuni optional davvero utili che non dovrebbero mai mancare.

Supporto da tavolo

I supporti per notebook hanno una funzione molto importante e da non sottovalutare per due motivi: aiutano a stare più comodi quando si sta per molto tempo davanti al PC e, fondamentale, aiutano il processore a non surriscaldare (situazione da evitare sempre poiché può provocare il danneggiamento del PC).

Esistono una grande varietà di supporti per PC. I semplici supporti da tavolo che hanno lo scopo di mantenere il PC inclinato verso chi lo adopera e sono molto semplici da adoperare (basta semplicemente adagiarci sopra il PC).

I supporti risultano essere molto utili anche alla salvaguardia del PC stesso. A tal proposito è consigliabile acquistare un supporto per PC in cui sia presente la ventola che facilita il raffreddamento del processore. Basta semplicemente inserire la presa USB sul PC, dopo avere posizionato lo stesso PC sopra il supporto, e la ventola si aziona automaticamente garantendo il raffreddamento del processore. Questo è fondamentale se il PC viene adoperato per molte ore di seguito, o addirittura viene lasciato acceso anche la notte (magari se state scaricando qualcosa on line).

Supporti vari

Oltre al supporto da tavolo, esistono in commercio anche supporti per PC estremamente comodi e confortevoli che possono essere adoperati direttamente sul divano o sul letto. Addirittura è possibile acquistare supporti simili a dei veri e propri leggìi su cui appoggiare il proprio laptop o il proprio netbook. Gli stessi possono presentarsi anche con bracci movibili ed estensibili e che possono risultare davvero estremamente utili per coloro che (per lavoro) devono lavorare al PC anche se costretti a letto. Ovviamente se sono presenti le ventole per PC, oltre alla comodità del supporto in se stesso, è possibile anche evitare che il PC si surriscaldi a causa del contatto diretto con la base. In alternativa, è consigliabile acquistare un supporto per PC che risulti completamente libero e aperto in prossimità delle fessure che facilitano il passaggio dell'aria al processore.

Notebook
Repost 0
25 luglio 2011 1 25 /07 /luglio /2011 11:33

Per avere le cartucce delle proprie stampanti o fax sempre cariche di inchiostro ed efficienti, non bisogna esclusivamente fare una buona scorta di cartucce, ma potete procedere in un modo diverso e senz'altro più economico.

Inchiostro sfuso

Acquistare le cartucce di inchiostro originali, comporta sempre una spesa non indifferente (anche se si tratta di cartucce che garantiscono la migliore efficienza della vostra stampante o del vostro fax), ma se desiderate spendere meno e avere sempre una buona scorta di inchiostro disposizione, ecco che potete optare per l'acquisto di inchiostro sfuso. Si tratta di inchiostro venduto in apposite bottigliette (di capacità variabile in base alle esigenze) adatto a ricaricare le vostre cartucce in cui l'inchiostro è terminato.

Come procedere per la ricarica

Per quanto riguarda la ricarica delle vostre cartucce vuote, ecco come procedere: potete adoperare una semplice siringa, riempirla con il corrispettivo inchiostro in millilitri della cartuccia stessa, quindi, inserire la punta della siringa nel forellino presente sulla superficie della cartuccia (spesso coperto da un adesivo). Se il modello della cartuccia non presenta il forellino, la cosa si fa più complicata. In questo caso, dovreste procedere con l'aprire completamente la cartuccia stessa e far assorbire l'inchiostro alla spugnetta presente al suo interno. Ovviamente per fare questo, dovrete adoperare molta cautela per evitare di sporcare di inchiostro voi e tutta la superficie in cui agite. È conveniente stendere sul tavolo (o scrivania che sia) un telo di plastica e adoperare un paio di guanti usa e getta per evitare di sporcarvi le mani. Dopo avere effettuato la ricarica imbevendo la spugnetta completamente, proseguite col chiudere ermeticamente il coperchio e assicurarlo con un giro di nastro adesivo (attenzione a non occludere i fori per l'espulsione dell'inchiostro). Ovviamente esiste anche un metodo molto più semplice per ricaricare le cartucce di inchiostro. In commercio infatti, sono presenti i kit epson, hp. canon etc, per la ricarica. Essi sono composti da: contenitore cartuccia, serbatoi, da un coperchio preventivamente forato, da un punteruolo e il coperchio da ricarica. Insieme al kit sono anche presenti le istruzioni per l'uso davvero estremamente semplici e pratiche. In questo modo, potrete facilmente ricaricare le vostre cartucce e mantenerle sempre efficienti grazie a una buona scorta di inchiostro sfuso.

Yellow
Repost 0
25 luglio 2011 1 25 /07 /luglio /2011 09:19

Per acquistare una cartuccia (nello specifico, una cartuccia Canon), bisogna distinguere in primo luogo se si tratta di una cartuccia per stampante oppure si tratta di una cartuccia per fax. Ecco quindi come procedere.

Cartucce

Per prima cosa, è importante sapere che le cartucce differiscono per quantità di inchiostro, per modello della stampante o del fax. Inoltre si può anche optare se acquistare una cartuccia Canon originale (che garantisce al 100% la funzionalità della stampante o del fax in questione), una cartuccia rigenerata oppure, in alternativa, si può procedere all'acquisto del kit per ricaricarle direttamente con le vostre mani. Questa scelta è preferibile per chi fa un uso molto intenso della stampante, quindi consuma molto inchiostro: si risparmia parecchio! Per coloro che la adoperano sporadicamente, è preferibile acquistare cartucce non molto grandi in modo da evitare che l'inchiostro all'interno, dopo un pò di tempo, si asciughi. Per quanto riguarda l'acquisto, potete effettuarlo direttamente nei negozi abilitati, oppure potete trovare delle ottime offerte (e anche prezzi particolarmente invitanti) su alcuni siti on line.

Siti on line

Per l'acquisto su internet è sempre bene accertarsi al 100% del modello della stampante per evitare di sbagliare e avere delle noie a livello di sostituzioni varie (il che implica un prezzo in più da pagare per la spedizione! Nel caso dell'acquisto al negozio, basta recarsi sul luogo e cambiarla). Le cartucce della Canon in genere abbracciano una serie di modelli. Quindi se, per esempio, possedete una Canon Pixma MP 480, la stessa cartuccia è adattabile anche ad altri modelli simili (per esempio, alla Canon Pixma MP 490, e altre ancora). Per conoscere la cartuccia idonea per la vostra stampante, basta leggere attentamente sul lato della scatola in basso, dove sono elencati tutti i modelli di stampante (o fax) in cui potete inserire quella data cartuccia. Per elencare alcuni siti particolarmente affidabili, nonché anche molto assortiti: Cartucce.com; Toner24.it; Inchiostri.it; Euroffice.it; Cartuccediscount.it. In questi siti è molto probabile trovare delle promozioni davvero vantaggiose che vengono proposte periodicamente. Il vantaggio può essere maggiore se si acquista una certa quantità di merce. In tal caso, il prezzo della spedizione verrebbe praticamente annullato e il prezzo per ogni singola cartuccia è molto vantaggioso.

hp2600n - 003
Repost 0
18 luglio 2011 1 18 /07 /luglio /2011 14:49

A causa dei prezzi particolarmente elevati delle cartucce per stampante, si ricorre spesso alla ricarica delle cartucce preesistenti. Fino a poco tempo fa, per fare questo, era necessario portare la cartuccia al rivenditore che la ricaricava e ve la riconsegnava praticamente a metà prezzo.

Flaconi di inchiostro

Oggi si va alla ricerca di cartucce compatibili non di marca, sempre con lo scopo di dimezzare il prezzo (e di conseguenza risparmiare), oppure c'è un'altra soluzione molto economica. Basta acquistare i flaconi di inchiostro e ricaricare da sé la cartuccia vuota direttamente con la siringa o con il contagocce. I flaconi di inchiostro possono essere facilmente acquistabili sia su internet nei discount o su eBay, sia presso i rivenditori autorizzati.

Consigli per la ricarica

Ecco quindi come procedere per la ricarica. Estraete i toner del nero della vostra Canon Pixma, o della vostra HP e via dicendo e, potete decidere di fare in due modi differenti.

Se avete a disposizione un contagocce fate nel modo seguente: dopo che avete organizzato sul tavolo una base con carta di giornale e guanti usa e getta, aprite la cartuccia con molta cautela (per evitare di sporcarvi). All’interno è presente una spugnetta la quale dovrà assorbire (molto lentamente, goccia per goccia) il nuovo inchiostro che nel frattempo avete caricato nel contagocce. Proseguite fino a che la spugnetta non assorbe più. Ovviamente se il contagocce comprende un misurino, basta semplicemente misurare la quantità di inchiostro corrispondente alla cartuccia.

In alternativa, potete evitare di aprire la cartuccia se avete a disposizione una siringa (compresa di ago). Infatti, in tal caso, non vi serve altro che aspirare l’inchiostro con la siringa. La quantità deve essere la stessa dei grammi di inchiostro previsti per quella data cartuccia. Osservate bene la cartuccia: sul dorso è presente un piccolissimo forellino nel quale potete inserire la punta della siringa. Molto lentamente inserite l’inchiostro e, verso la fine, rallentate ulteriormente. Agitate leggermente la cartuccia di tanto in tanto in modo da spargere l’inchiostro su tutta la spugnetta. Con questo metodo non rischierete di macchiarvi di inchiostro. Un altro consiglio è quello della scelta dell’inchiostro. Se infatti non avete la necessità di realizzare stampe perfette a risoluzione massima, potete optare per l’inchiostro ad acqua, buono il rapporto qualità/prezzo.

1 | source | date 2009-05-15 | author Yalaman2002 | permission
Repost 0
6 luglio 2011 3 06 /07 /luglio /2011 20:18

Piccolo, comodo, efficiente e indispensabile, l’Acer aspire one, uno dei tantissimi gioiellini della Acer dà prova della sua capacità di garantire la totale libertà di potersi portare un vero e proprio pc ovunque.

Pc di piccole dimensioni, comodo, affidabile, robusto ed essenziale che potete adoperare in qualsiasi occasione. Schermo LCD dieci pollici, 160 Gb di memoria, 1Gb di RAM, tre entrate usb e lettore SD. Tutto il necessario fondamentale per potere sfruttare il pc come un vero e proprio pc di grandi dimensioni, soprattutto per coloro che non amano sovraccaricare il proprio notebook. Grazie alle sue dimensioni si presta ad essere portato ovunque. Inoltre c’è la possibilità di acquistare tutti gli accessori che lo possano incrementare e renderlo un pc di altissime prestazioni. L’Acer aspire one D150 è consigliato per coloro i quali lavorano col pc senza adoperare programmi estremamente pesanti. Questo netbook riesce a soddisfare le esigenze di tutti e si presta anche a sopportare il peso di alcuni programmi professionali (meglio comunque non abusare, ne va della sua efficienza in termini di velocità). Unica pecca, che comunque risulta essere indispensabile nei piccoli pc di oggi (considerate le piccolissime dimensioni), è la mancanza del lettore cd e, di conseguenza, anche del masterizzatore. Pecca che comunque può essere riparata con l’acquisto di un lettore esterno. Inoltre, la batteria (in principio effettivamente estremamente duratura), dopo qualche mese comincia a dare un pò di problemi. Attenzione anche al caricabatteria, il quale, se trasportato e piegato molto spesso, può causare problemi di passaggio della corrente.

Launch of Guang Hua Digital Plaza: Acer Aspire One. | Source Rico She
Repost 0