Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di chiara1
  • Blog di chiara1
  • : Il blog di chiara
  • Contatti

Testo Libero

18 luglio 2011 1 18 /07 /luglio /2011 14:49

A causa dei prezzi particolarmente elevati delle cartucce per stampante, si ricorre spesso alla ricarica delle cartucce preesistenti. Fino a poco tempo fa, per fare questo, era necessario portare la cartuccia al rivenditore che la ricaricava e ve la riconsegnava praticamente a metà prezzo.

Flaconi di inchiostro

Oggi si va alla ricerca di cartucce compatibili non di marca, sempre con lo scopo di dimezzare il prezzo (e di conseguenza risparmiare), oppure c'è un'altra soluzione molto economica. Basta acquistare i flaconi di inchiostro e ricaricare da sé la cartuccia vuota direttamente con la siringa o con il contagocce. I flaconi di inchiostro possono essere facilmente acquistabili sia su internet nei discount o su eBay, sia presso i rivenditori autorizzati.

Consigli per la ricarica

Ecco quindi come procedere per la ricarica. Estraete i toner del nero della vostra Canon Pixma, o della vostra HP e via dicendo e, potete decidere di fare in due modi differenti.

Se avete a disposizione un contagocce fate nel modo seguente: dopo che avete organizzato sul tavolo una base con carta di giornale e guanti usa e getta, aprite la cartuccia con molta cautela (per evitare di sporcarvi). All’interno è presente una spugnetta la quale dovrà assorbire (molto lentamente, goccia per goccia) il nuovo inchiostro che nel frattempo avete caricato nel contagocce. Proseguite fino a che la spugnetta non assorbe più. Ovviamente se il contagocce comprende un misurino, basta semplicemente misurare la quantità di inchiostro corrispondente alla cartuccia.

In alternativa, potete evitare di aprire la cartuccia se avete a disposizione una siringa (compresa di ago). Infatti, in tal caso, non vi serve altro che aspirare l’inchiostro con la siringa. La quantità deve essere la stessa dei grammi di inchiostro previsti per quella data cartuccia. Osservate bene la cartuccia: sul dorso è presente un piccolissimo forellino nel quale potete inserire la punta della siringa. Molto lentamente inserite l’inchiostro e, verso la fine, rallentate ulteriormente. Agitate leggermente la cartuccia di tanto in tanto in modo da spargere l’inchiostro su tutta la spugnetta. Con questo metodo non rischierete di macchiarvi di inchiostro. Un altro consiglio è quello della scelta dell’inchiostro. Se infatti non avete la necessità di realizzare stampe perfette a risoluzione massima, potete optare per l’inchiostro ad acqua, buono il rapporto qualità/prezzo.

1 | source | date 2009-05-15 | author Yalaman2002 | permission

Condividi post

Repost 0

commenti