Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Blog di chiara1
  • Blog di chiara1
  • : Il blog di chiara
  • Contatti

Testo Libero

25 luglio 2011 1 25 /07 /luglio /2011 11:33

Per avere le cartucce delle proprie stampanti o fax sempre cariche di inchiostro ed efficienti, non bisogna esclusivamente fare una buona scorta di cartucce, ma potete procedere in un modo diverso e senz'altro più economico.

Inchiostro sfuso

Acquistare le cartucce di inchiostro originali, comporta sempre una spesa non indifferente (anche se si tratta di cartucce che garantiscono la migliore efficienza della vostra stampante o del vostro fax), ma se desiderate spendere meno e avere sempre una buona scorta di inchiostro disposizione, ecco che potete optare per l'acquisto di inchiostro sfuso. Si tratta di inchiostro venduto in apposite bottigliette (di capacità variabile in base alle esigenze) adatto a ricaricare le vostre cartucce in cui l'inchiostro è terminato.

Come procedere per la ricarica

Per quanto riguarda la ricarica delle vostre cartucce vuote, ecco come procedere: potete adoperare una semplice siringa, riempirla con il corrispettivo inchiostro in millilitri della cartuccia stessa, quindi, inserire la punta della siringa nel forellino presente sulla superficie della cartuccia (spesso coperto da un adesivo). Se il modello della cartuccia non presenta il forellino, la cosa si fa più complicata. In questo caso, dovreste procedere con l'aprire completamente la cartuccia stessa e far assorbire l'inchiostro alla spugnetta presente al suo interno. Ovviamente per fare questo, dovrete adoperare molta cautela per evitare di sporcare di inchiostro voi e tutta la superficie in cui agite. È conveniente stendere sul tavolo (o scrivania che sia) un telo di plastica e adoperare un paio di guanti usa e getta per evitare di sporcarvi le mani. Dopo avere effettuato la ricarica imbevendo la spugnetta completamente, proseguite col chiudere ermeticamente il coperchio e assicurarlo con un giro di nastro adesivo (attenzione a non occludere i fori per l'espulsione dell'inchiostro). Ovviamente esiste anche un metodo molto più semplice per ricaricare le cartucce di inchiostro. In commercio infatti, sono presenti i kit epson, hp. canon etc, per la ricarica. Essi sono composti da: contenitore cartuccia, serbatoi, da un coperchio preventivamente forato, da un punteruolo e il coperchio da ricarica. Insieme al kit sono anche presenti le istruzioni per l'uso davvero estremamente semplici e pratiche. In questo modo, potrete facilmente ricaricare le vostre cartucce e mantenerle sempre efficienti grazie a una buona scorta di inchiostro sfuso.

Yellow

Condividi post

Repost 0

commenti